vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Dicroismo Circolare Vibrazionale (VCD)

Con questo tipo di tecnica si può determinare l’eccesso enantiomerico e la configurazione assoluta di molecole organiche se è noto lo spettro della corrispondente sostanza enantiopura.
vcd

La tecnica VCD (Vibrational Circular Dichroism) si è recentemente affermata nel campo della analisi dei composti otticamente attivi.

Come la più nota tecnica di Dicroismo Circolare Elettronico (ECD) utilizza una radiazione circolarmente polarizzata che viene assorbita diversamente dai due antipodi ottici.

La differenza con la tecnica ECD risiede nel tipo di radiazione polarizzata che è di tipo infrarosso.

Il principale vantaggio di questa tecnica è quella di poter analizzare molecole che non hanno assorbimento nella regione dell’ultravioletto.

Laa tecnica VCD associata al calcolo quantomeccanico può determinare in modo diretto e in maniera molto affidabile la configurazione assoluta di una nuova sostanza organica senza ricorrere alla più nota tecnica di diffrazione anomala ai raggi X.

Il Dicrografo VCD a disposizione del Centro è stato installato nella primavera 2011 ed è dotato di un modulatore fotoelastico in ZnSe a 37 KHz e di un banco ottico a doppia sorgente IR con detector MCT per una migliore sensibilità.

E’ possibile registrare spettri a temperatura variabile.

E’ possibile inoltre registrare spettri di film solidi grazie alla rotazione della cella IR durante la acquisizione

Contatti

Andrea Mazzanti

Professore associato confermato

Dipartimento di Chimica Industriale "Toso Montanari" - CHIMIND

Viale del Risorgimento 4

Bologna (BO)

tel: +39 051 20 9 3632

fax: +39 051 20 9 3654