vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Micro-Spettoscopia RAMAN

Spettrometro Raman Renishaw Invia interfacciato a microscopio ottico Leica DMLM (obj. 5x, 20x, 50x). Sorgenti eccitatrici: laser ad Ar+ (514.5nm), laser a diodo (785.0nm). Il sistema è dotato di filtri per eliminare la radiazione monocromatica eccitatrice (filtri edge), monocromatori (1800 lines/mm, 1200 lines/mm), rivelatore CCD. Le componenti e i cammini ottici sono ottimizzati per le diverse sorgenti eccitatrici. Lo strumento può essere accoppiato al SEM tramite sonda Raman SCA Renishaw.

Quando un campione, atomico o molecolare o ionico, viene irradiato con una radiazione elettromagnetica si ha interazione tra radiazione luminosa e materia. La radiazione può essere assorbita, trasmessa, emessa, diffusa dalla molecola.

La Spettroscopia Raman analizza un particolare tipo di luce diffusa dal campione, e fornisce indicazioni sui modi di vibrazione della molecola.

Lo spettro vibrazionale riflette nel numero, nella forma e nella posizione delle bande, la chimica e la struttura dei gruppi molecolari che costituiscono la sostanza.

Pertanto, la spettroscopia Raman identifica univocamente le sostanze presenti nel campione riconoscendone la struttura molecolare, ma anche eventuali diverse strutture cristalline della stessa molecola.

E’ possibile analizzare campioni solidi o liquidi, sia di natura inorganica che organica, senza necessità di campionamento o atmosfere particolari, tramite l’impiego di un microscopio ottico.

Per ulteriori informazioni rivolgersi a: Dr. Francesca Ospitali (tel 051-2093684, e-mail: francesca.ospitali@unibo.it)

Contatti

Francesca Ospitali

Cat. D - area tecnica, tecnico - scientifica ed elaborazione dati

CHIMIND - Servizi tecnici di laboratorio

Viale del Risorgimento 4

Bologna (BO)

tel: +39 051 20 9 3684

fax: +39 051 20 9 3675